Tutta n’ata storia, sempre più ricca e coinvolgente

PORTICI (NA) – Nella Sala Cinese della Reggia in via dell’Università, sede del Dipartimento di Agraria, nella mattinata di venerdì 4 maggio è stata presentata in conferenza stampa la II edizione di Tutta n’ata storia.

La manifestazione Tutta n’ata storia gode del patrocinio di Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, Ministero dei Beni e Attività Culturali, Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, Comune di Ercolano e Comune di Portici, è un evento dedicato a Portici e ai suoi luoghi di tradizione. Il mare davanti, il Vesuvio alle spalle, un territorio di soli 4,50 km², di cui un terzo occupato dal Bosco Reale, questa cittadina è un concentrato di storia, natura, scienza e cultura.

Infatti gli Interventi, introdotti dal professor Felice Scala a nome del direttore del DIA (Dipartimento di Agraria) Matteo Lorito, sono stati entusiastici e pieni di passione per il territorio.

Il primo è stato quello del professor Edgardo Filippone, che fa anche parte della sezione Gnomomica dell’UAN (Unione Astrofili Napoletani), autore del testo esplicativo insieme con l’ingegner Antonio Coppola sull’orologio analemmatico installato nel Parco inferiore della Reggia. Il professor Filippone ha fatto una scorsa su tutte le attività che si svolgeranno nell’arco dei due giorni di Tutta n’ata storia, esortando i presenti e soprattutto gli studenti a divulgare questa bella iniziativa e a rafforzare il rapporto con il terriorio.

A seguire l’intervento del dottor Antonio Limone, direttore dell’IZSM (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno), che ha sottolineato che tutta la manifestazione sarà una vetrina non solo straordinariamente bella ma soprattutto di interesse: ci sarà anche uno stand curato dall’ASL sulla chippatura degli animali, ad esempio, o anche animali vivi con i loro addestratori. Ha concluso ringraziando coloro che hanno contribuito alla realizzazione di Tutta n’ata storia lavorando dietro le quinte e oltre l’orario di lavoro, volontariamente e senza retribuzione, come, tra gli altri, Adriana Forlani e Luciano Ranaldi.

Quindi è stata la volta dell’avvocato Oreste Orvitti, direttore del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa: ha sottolineato che la partecipazione di Pietrarsa non nasce solo dall’appartenenza al territorio ma al contesto scientifico e tecnologico della manifestazione dedicata a Portici.

La professoressa Bianca Sannino, docente del Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri, in rappresentanza della DS Teresa Di Gennaro, ha quindi parlato del lavoro di preparazione e dell’impegno dei ragazzi che aderiscono ai progetti che li vedono spesso affiancati agli studi del DIA. Ha ringraziato la professoressa Pina Russo che prepara e sostiene gli allievi nei progetti, come quello del recupero e catalogazione delle cinquecentine e secentine del Convento di Sant’Antonio.

Annamaria Visconti della Fondazione Napoli Novantanove, a nome della presidente Mirella Barracco, si è soffermata sul progetto La scuola adotta un monumento®, che il 5 maggio a Mondovì riceverà il Premio Res Pubblica e il contemporaneo lancio sulla piattaforma Google Arts & Culture di una selezione dei lavori realizzati nell’ambito del progetto che vede impegnate scuole e Comuni d’Italia. Questo progetto nel 2018, Anno Europeo della Cultura, compie 25 anni.

Infine il sindaco Enzo Cuomo, rivolgendosi soprattutto agli studenti presenti, ha sottolineato che il territorio di Portici grazie alla presenza dell’Università e degli altri centri di ricerca potrebbe diventare un unico, grande Campus, dove si pratica sport per tutti. «Questa è la visione che immaginiamo della nostra città». Una Portici che possa essere meta del turismo stanziale, che possa offrire arte, scienza, cultura ma anche buon cibo e uno splendido lungomare. Ha proseguito parlando di progetti di riqualificazione di aree dismesse che un domani potrebbero coinvolgere proprio quei ragazzi che ascoltavano con interesse, esortandoli a sentirsi sempre più legati al territorio. Ha concluso invitando i giovani a partecipare, come lui, all’iniziativa dell’associazione studentesca del DIA che sabato 5 maggio effettuerà la pulizia straordinaria del Parco della Reggia. «Naturalmente, per chi partecipa niente scuola», Quest’ultima frase ha suscitato la standing ovation dei liceali!

Quindi, ricapitolando: sabato 12 e domenica 13 maggio dalle ore 9 alle 14.30, accolti nel sito Reale di Portici dagli studenti del Liceo, il DIA, l’’IZSM, il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e il Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri, in collaborazione con Fondazione Napoli 99, proporranno una manifestazione che prevede quattro eventi contemporanei:

  • Mediterraneo Food Days I edizione, a cura del Dipartimento di Agraria, in cui saranno mostrati gli esperimenti e le riceerche più significativi condotti.
  • Fattorie didattiche aperte 12esima edizione, a cura dell’IZSM
  • La Scuola adotta un Monumento®: la Reggia di Portici. VI edizione – Visite guidate alla Reggia di Portici a cura dagli alunni del Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri di Portici e della Fondazione Napoli 99.
  • Pietrarsa in famiglia, a cura del Museo Ferroviario di Pietrarsa

Il programma prevede tra le tante iniziative:

12 maggio

  • ore 9: Convegno L’apicoltura: una professione, una passione, una responsabilità. Orto botanico
  • ore 10: VIII Concorso Homebrewers di Birrando…si impara. Complesso Mascabruno.

12 e 13 maggio il Maestro burattinaio Giò Ferraiolo presenta: Pulcinella custode del territorio. Istituto Zooprofilattico

13 maggio

  • ore 10 I Edizione della gara non competitiva di Corsa campestre Corriamo nella Natura-Parco Reale di Portici, organizzata in collaborazione con l’ASD Budokan Portici. Dal bosco superiore (Parco Gussone del DIA e ISZM) fino al mare.

Si potrà partecipare a Tutta n’ata storia accedendo sia dall’ingresso del DIA in via dell’Università n. 100 che da quello dell’Istituto Zooprofilattico in via Salute n. 2: il cancello che separava i due Istituti, rimasto chiuso per quasi un secolo, è stato recentemente riaperto, altro segno della collaborazione dei due Enti. Si avrà la possibilità di visitare gli stand degli espositori di Fattorie Didattiche all’IZSM e di Mediterraneo Food Days, situati nell’area della Pallacorda e nel monumentale Orto Botanico. Non solo scienza e botanica, ma uno stand dedicato ai pipistrelli e tante curiosità raccontate dai ricercatori stessi, come il progetto che vede la collaborazione del DIA e del Liceo Silvestri con la NASA. Ancora presentazioni di libri, informazioni sulla sana alimentazione, dimostrazioni delle antiche tradizioni contadine, e tanto altro ancora.

Sarà inoltre possibile informarsi agli stand scientifici predisposti dal DIA (genetica, vino, api e miele, agricoltura nello spazio ecc.), ammirare il palazzo Reale e i suoi Musei accompagnati dalle giovani guide del Liceo Silvestri, per poi visitare il Parco inferiore con l’orologio solare azimutale-analemmatico e la prateria erbosa che conduce al porto del Granatello.

E ancora seminari, i cori Ama (Associazione Musicisti Agraria) e SilvestrInCanto, balli e concorsi, una full immersion nella cultura, arte, scienza, storia e attività ricreative, visite al Museo Ferroviario di Pietrarsa con ingresso a prezzo scontato: 10 euro per l’intera famiglia.

Tutta n’ata storia vi aspetta tutti!

Per maggiori informazioni: www.tuttanatastoria.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *