Un archeotreno per tutti

Un romantico treno storico dal centro di Napoli che porta verso i siti archeologici patrimonio UNESCO di Pompei e Paestum per trascorrere una domenica diversa: il successo registrato dall’Archeotreno, il convoglio che ogni quarta domenica del mese consente ai turisti di raggiungere in vetture d’epoca i siti archeologici di Pompei e Paestum, ha spinto Fondazione FS e Regione Campania a proporre una novità che renderà ancora più interessanti viaggio ed escursioni,  il tutto in un’atmosfera rétro davvero unica.

Dopo aver trascorso circa quattro ore in visita all’antica Pompeii, il treno in attesa e pronto nella stazione FS di Pompei ripartirà alla volta di Paestum per la visita ai meravigliosi scavi archeologici.

Infine, visitato il parco Archeologico di Paestum per circa tre ore, il magnifico treno che viaggia attraverso le radici della nostra storia ripartirà alla volta di Napoli.

Questa bella iniziativa del viaggio in Archeotreno, un convoglio storico della Fondazione FS risalente agli anni Trenta con le tipiche carrozze Centoporte– ovvero caratterizzate da numerose porte per ogni fiancata allo scopo di favorire la rapida salita e discesa dei passeggeri – condurrà in un magico percorso fino agli splendidi parchi archeologici.        Ma l’offerta è arricchita da una novità: da domenica 26 agosto due archeologi accompagneranno i turisti durante il tragitto in treno, fornendo indicazioni su luoghi e itinerari di particolare fascino turistico e culturale nell’area di Pontecagnano, dove il treno ferma alle 15.42.

Le carrozze Centoporte, infatti, partiranno da Napoli Centrale alle 10.10 per raggiungere la prima fermata, Pietrarsa-San Giorgio a Cremano (10.30), e poi ripartire verso Pompei, con arrivo alle 10.51. Il treno storico attenderà i passeggeri che, al ritorno dalla visita agli Scavi, ripartiranno alle 15.05 per giungere a Pontecagnano e poi a Paestum (16.01) per recarsi al sito dove gli antichi templi romani li accoglieranno con la loro bellezza, immutata malgrado i segni del tempo. Il ritorno è previsto alle 17.42, con arrivo a Napoli alle 19.32.

A bordo treno si potranno acquistare i voucher per l’accesso ai due Parchi Archeologici a tariffa ridotta e con ingresso prioritario.

Il costo del biglietto di andata e ritorno è di 20 euro per gli adulti, 10 euro per i ragazzi. I bambini (fino a 4 anni non compiuti) accompagnati da un adulto pagante, viaggiano gratis (senza garanzia di posto a sedere). Prezzo ridotto del 50% per chi sceglierà di utilizzare il treno storico solo all’andata o al ritorno.

I biglietti per Archeotreno Campania sono acquistabili attraverso i principali canali di vendita Trenitalia o direttamente a bordo treno senza alcuna maggiorazione. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.fondazionefs.it o la fanpage ufficiale della Fondazione FS su Facebook.

Per maggiori informazioni: 06 44105766; prenotazioni@fondazionefs.it; www.fondazionefs.it; FondazioneFSItaliane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *