Un Halloween da paura

Allo Zoo di Napoli da sabato 29 ottobre a martedi 1 novembre, un programma da paura,didattica e divertimento per Halloween

Allo Zoo di Napoli da sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre si festeggia Halloween con un programma fitto di attività didattiche e ludiche. Solito l’orario: dalle ore 9 alle 18 si avranno a disposizione tour guidati, zoo experience, caccia alla zucca e feeding time. Questi sono solo alcuni dei momenti più significativi delle giornate dedicate all’animazione per la festa più paurosa dell’anno. Durante le mattinate infatti dalle ore 10.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30 l’accoglienza al parco sarà uno spettacolo, con animatori che intratterranno gli ospiti con baby dance, zucchero filato, face painting e sculture con i palloncini per il divertimento dei più piccoli, ma anche i più grandi che avranno modo di distrarsi piacevolmente tra trampolieri, giocolieri, maghi e ventriloqui, che non deluderanno ogni voglia di divertimento.

L’importante è prenotare on line il proprio accesso al parco o acquistare il biglietto in loco, mentre per partecipare alle Zoo Experience è necessario inoltrare, una mail alla didattica, all’indirizzo didattica@lozoodinapoli.it. Nella richiesta va specificato il nome e cognome dei visitatori, (bambino e accompagnatore) prima dell’acquisto biglietto.

Durante il week end si consiglia inoltre di accedere allo zoo da via Terracina 197 per evitare il traffico ed usufruire del parcheggio convenzionato Quick a 3 euro, per tutto Il giorno.

Apprendere e divertirsi è un privilegio per grandi e piccoli, grazie all’offerta didattica adatta a tutti, dove sono affrontate tematiche di interesse e approfondimento, come il rispetto della natura, la conservazione di alcune specie animali e la bellezza della botanica del parco.

I tour guidati si soffermeranno su gli animali ipercarnivori, ovvero i felini più grandi al mondo, tigre, leone e giaguaro. E poi il rettilario, per presentare al pubblico gli animali più inquietanti dello Zoo di Napoli,  serpenti, lucertole, coccodrilli, volpi volanti, o ancora la rana veleno fantasma nell’anfibiario. Non meno interessante è la possibilità di dar da mangiare agli animali, altra zoo experience, incentrata sul training animali, sulla biologia e l’etologia delle specie, per istaurare un contatto diretto con loro.

Ma per chi ama solo l’aspetto ludico, non c’è niente di meglio di una caccia alle zucche, per l’esattezza 15, posizionate in appositi exhibit, un divertente contest che permetterà a chi fotograferà sia la zucca all’interno dell’area che il cartello dell’esemplare che vi abita, di poter vincere un coupon per una squisita graffa in omaggio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: