Un incendio visto da lontano

di Ciro Santisola

TERZIGNO (NA) – Nella Sala Consiliare del Comune di Terzigno in via Gionti, nel cuore del comune dell’entroterra vesuviano, con inizio alle ore 20 del 31 maggio 2018, si celebrerà il Convegno dal tema Un incendio visto da lontano – ESTATE 2017: incendio al Vesuvio. Cosa abbiamo perso, cosa dobbiamo difendere.

Un’occasione, per dibattere sulle cause e sulle conseguenze dell’immane disastro che nella passata estate 2017, ha colpito la Pianura campana, l’antica Planum Palmae: un fronte di fuoco dell’ampiezza di due chilometri, «… ha provocato una situazione critica che ha obbligato all’evacuazione in alcune aree limitrofe al Vesuvio».

Ritornata l’area alla normalità, nell’immediato si «… parlava di emergenza nazionale e si prospettava dolo dietro quell’incendio». A tutt’oggi sono ancora in corso indagini per accertare l’entità dei danni, diretti e indiretti, indotti dall’incendio al territorio.

All’evento, organizzato dall’Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale (UCSA), oltre al sindaco di Terzigno, parteciperanno, anche i primi cittadini dei comuni di Palma Campania, San Gennaro Vesuviano, San Giuseppe Vesuviano e Striano, nonché esperti e tecnici del settore difesa del territorio e dell’ambiente.

I cinque comuni dell’Area Metropolitana di Napoli, patrocinatori dell’evento, tra l’altro, sono istituzioni del territorio aderenti all’Ufficio Comune per la Sostenibilità Ambientale.

Al tavolo dei relatori, siederanno:

  • Francesco Ranieri, sindaco di Terzigno e presidente del Gruppo di Azione Locale (GAL) Vesuvio Verde,
  • Massimiliano Moraca, Ingegnere civile e ambientale, consulente del Sistema Informativo Geografico (GIS),
  • Antonio Pepe, esperto in conservazione e restauro delle foreste,
  • Pasquale Giugliano, geologo, esperto in geologia del Vesuvio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *