Un simbolo per il quartiere

Il Club Pallavolo Ponticelli ringrazia con un simbolo la Basilica – Santuario di Maria SS. Della Neve per l’impegno profuso nel difficile quartiere napoletano 

La Pallavolo Ponticelli ha dedicato le maglie che indosseranno i giocatori della squadra nel Campionato maschile  di serie C a uno dei luoghi simbolo del quartiere , ovvero la Basilica – Santuario intitolata a Maria Santissima Della Neve, la più antica della zona vesuviana. Infatti, la suo origine risale al XIII secolo, e lungo l’itinerario imperiale è la chiesa più ricca di opere d’arte, dopo il Santuario di Madonna dell’Arco.

Dedicato alla Madonna della Neve, che dal 1788 è stata proclamata Protettrice di Ponticelli, il luogo di culto è un importante punto di riferimento per tutto il quartiere della periferia orientale di Napoli, un luogo difficile e con scarso accesso ai servizi.

Oltre alle attività classiche – celebrazioni, catechesi, incontri dei ministranti, appuntamenti del gruppo giovani – nella Basilica vengono abitualmente svolte attività di sostegno per le persone bisognose, come distribuzione di abiti usati, raccolta alimentare, punto di ascolto parrocchiale e somministrazione dei pasti. Attività che sono state intensificate negli ultimi tempi, proporzionalmenta all’aggravamento della crisi casato dalla pandemia.

E proprio per ringraziare per questo impegno che la Pallavolo Ponticelli ha adottato le maglie che raffigurano opere d’arte presenti sulla volta della Basilica e simboli della Festa della Madonna della Neve.

La festa abitualmente si tiene a inizio agosto, ma quest’anno non si è svolta in ottemperanza alle regole antiCovid19.

Le maglie vogliono testimoniare la dedizione alla Madonna della Neve e al quartiere sia del Presidente che della Società. Sono state indossate la prima volta in occasione della giornata di esordio del campionato di serie C, che ha visto il Ponticelli trionfare contro la Volleyworld.

Ha spiegato Gerardo Amato, fondatore e Presidente della Nuova Polisportiva Ponticelli: Per noi e per tutti i ponticellesi questo luogo è da sempre un importante punto di riferimento, e lo è ancora di più negli ultimi tempi.

La squadra migliore è fatta di soggetti migliori. Siate uniti e coesi, lo spirito di squadra va coltivato 24 ore su 24, non solo in fase di competizione. Così facendo si ottengono tante soddisfazioni nello sport, e nella vita!, ha così ringraziato Don Marco Liardo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: