Una manifestazione tra scienza, arte e storia

di Ciro Santisola

PORTICI (NA) – Caratterizzata da una fiumana di visitatori si è conclusa la seconda edizione di Tutta N’Ata Storia.

La manifestazione, organizzata dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dal Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dal Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e dal Liceo Scientifico Filippo Silvestri di Portici, in collaborazione con la Fondazione Napoli 99, è s stata tenuta nelle due mattinate dalle ore 9 alle ore 14,30 di sabato 12 re domenica 13 maggio, all’interno della splendida cornice della Reggia e dell’annesso Parco e dell’ex Opificio borbonico.

La kermesse porticese è stata patrocinata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Campania, dalla Città Metropolitana di Napoli, dalla Città di Ercolano e dalla Città di Portici.

Molteplici opportunità offerte ai visitatori dal ricco e vario programma della manifestazione, incardinato sullo svolgimento in contemporanea di quattro fondanti eventi: Fattorie didattiche aperte, Mediterraneo Food Days, La Scuola adotta un monumento: la Reggia di Portici, Visita al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa.

I visitatori, nel contesto di:

  • Fattorie didattiche aperte, appuntamento didattico-scientifico curato dall’IZSM.

Alla sua X edizione, presso le 80 stazioni delle aree tematiche: Legalità e Solidarietà; Sapori campani; Ricerca, Innovazione e Formazione; Educazione ambientale, l’evento ha potuto soddisfare le curiosità con esposizioni allestite dagli operatori dell’agroalimentare, dell’industria, degli istituti di ricerca, dalle associazioni.

Tra le iniziative proposte, particolarmente rilevanti sono state:

  • La VI edizione di Bello e Certificato. Concorso a tema «… un secondo piatto preparato prevalentemente con i prodotti tipici e tradizionali della Campania», riservato agli alunni del IV anno del corso di Cucina e Sala degli istituti alberghieri, organizzato in collaborazione con la testata giornalistica Obiettivo Campania, sapori e tradizioni.

Partito nel 2013, con solo 5 Istituti partecipanti, la corrente tornata del concorso, inteso non come gara nel senso  stretto, ma principalmente come occasione di crescita e scambio d’esperienza, ha fatto registrare la partecipazione di  13 Istituti Alberghieri. 26 studenti .

Alla presenza di dirigenti scolastici, docenti, rappresentanti delle Istituzioni, delle Associazioni di categoria e di un folto e attento pubblico, un allievo di cucina e un allievo di sala hanno illustrato alla «… giuria le caratteristiche degli ingredienti utilizzati (stagionalità, proprietà nutritive, caratteristiche organolettiche) e motivato la scelta di un vino campano pensato per il corretto abbinamento a piatto».

Nell’ambito del Concorso, delegati dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, all’allievo cuoco, che ha preparato il piatto più originale, hanno assegnato il premio speciale alla memoria di Anna Di Gennaro, giunto alla sua 13sima edizione.

Al termine della sobria cerimonia di premiazione,  è stata tenuta una degustazione di formaggi a latte crudo offerti dall’Associazione degli Allevatori-Casari di Azienda Agricola della provincia di Salerno.

  • La prima edizione della corsa campestre Corriamo nella Natura – Parco Reale di Portici, organizzata in collaborazione con l’Associazione Sportiva Budokan Portici.
  • Alle ore 10.30 di domenica 13, tra le fragranti essenze verdi del Parco Reale Superiore di Portici (Parco Gussone), gli alunni delle scuole elementari e medie hanno, rispettivamente, coperto un percorso sulla distanza di 500 e di 800 metri.

  • Gli spettacoli Pulcinella custode del territorio, condotti dal maestro burattinaio Giò Ferraiolo.

Tenuti nelle due mattinate, attraverso i burattini, a un migliaio circa di giovanissimi, avvinti dagli interpreti, sono state veicolate le informazioni sulle difesa del territorio e  sulla corretta alimentazione.

  • Mediterraneo Food Days, a cura del Dipartimento di Agraria.

Ricercatori, dottorandi e esperti tecnici, nell’area della Pallacorda e del monumentale Orto Botanico, hanno proposto esperimenti e dimostrazioni, attraverso i quali è stato reso possibile far comprendere scopi e risultati del lavoro di ricerca.

  • La Scuola adotta un monumento: la Reggia di Portici, curata dal Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri in collaborazione con la Fondazione Napoli Novantanove.

Nel corso della sesta edizione dell’evento, lungo un percorso di visita completamente gratuito di circa 2,5 Km, gli studenti, con semplicità e con spontaneità, hanno raccontato, la storia passata e presente di questo straordinario monumento.

·      Visita al Mueso di Pietrarsa, a cura della Fondazione Ferrovie dello Stato.

Dalle ore 9.30 alle ore 17 di sabato e dalle ore 9.30 alle 19.30 di domenica, è stato possibile ammirare il materiale rotabile esposto, i plastici, i modelli, nonché seguire il Viaggio Virtuale, un’attrazione multimediale che fa rivivere allo spettatore la nascita della prima ferrovia italiana: la Napoli – Portici, inaugurata il 3 ottobre del 1839.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *