Una lapide per Peppe Cirillo

Un anno fa se ne andava Peppe Cirillo, medico, calciatore e persona speciale… Posta una lapide sul campo sportivo a lui intitolato per ricordarlo alle future generazioni

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI (CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI) – Al complesso sportivo Super Santos Village – Soccer Field, alla via Federico Rossano, domenica 26 giugno uno dei campi di calcetto è stato intitolato al compianto Giuseppe Cirillo, medico e calciatore.

Giuseppe Cirillo, nativo porticese, dai familiari e dagli amici semplicemente chiamato Peppe, giovane studente, fortissimo centravanti ha giocato a calcio indossando la maglia bianco celeste del Portici Calcio 1906.

Dopo la laurea in medicina, ottenuta la specializzazione in pediatria e ginecologia, oltre a esercitare la professione come medico pediatra, è stato dirigente sanitario dell’Azienda Sanitaria Locale.

Cittadino e professionista esemplare ha speso la sua vita lasciando tangibili testimonianze del suo impegno professionale, prendendosi cura di tantissimi bambini, e del suo essere un «… Uomo che ha servito le Istituzioni della Citta’ con le Sue idee ed un attivismo sociale».

Per onorare la memoria del medico-calciatore, scomparso sopraffatto da un inguaribile male nell’aprile del 2020, la Dirigenza dell’impianto sportivo, insistente nelle pertinenze dell’ex Istituto Salesiano a Bellavista, ha fatto incidere una sintetica iscrizione.

La lapide è stata poi fatta affiggere al muro di cinta del campo di calcetto.

Alla mesta cerimonia dello scoprimento, svoltasi alla presenza della moglie, dei figli e di numerosissimi amici, è intervenuto il dottor Vincenzo Cuomo, sindaco della Città di Portici. Il primo cittadino, in un suo post, ha annoverato “Peppe” tra le «… persone che vivono un vita intensamente e rappresentano per sempre un punto di riferimento per la loro Comunita’, per i loro Cari, per i loro Amici».

Incisa sulla bianca lastra di marmo, racchiusa in una sottile cornice di color nero, l’epigrafe recita:

CAMPO PEPPE CIRILLO

MEDICO, PEDIATRA, CALCIATORE

DI CULTURA SALESIANA

NELLA MENTE E NEL CUORE

PORTICI, 27 – 06 – 2021

L’avergli intitolato un campo di calcio, ha concluso il primo cittadino, costituisce «… un riconoscimento che ci ha consentito di parlare di cio’ che Peppe Cirillo ha rappresentato ed ancora rappresenta per tutti Noi e per la nostra Citta’».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: