Una laude per Sant’Antonio ’o purtuntuso

di Ciro Santisola

PORTICI (NA) – Nel complesso monumentale della chiesa-convento di Sant’Antonio di Padova, in via dell’Università n.. 74 alle ore 20 di domenica 16 giugno sarà messa in scena la seconda edizione di Sant’Antonio ’o purtuntuso.

Una lauda in tredici quadri votivi, per cantanti e orchestra, dedicata al santo frate fervente predicatore e taumaturgo lusitano.

I tredici toccanti quadri, con testi in lingua e in vernacolo: Antonio Francescano; Il miracolo del pozzo; Inno (Alleluia e Gloria); La chiamata (con Amen finale); Tredicina di Sant’Antonio; Il carro; La processione; L’entrata in chiesa; La preghiera; Per grazia ricevuta; La consacrazione; Il saluto; La festa, saranno interpretati dai coreuti, vale da dire ciascun cantore componente il coro delle rappresentazioni religiose e teatrali dell’antica Grecia: Maria Pia Barlucchi, Rosa Caramiello; Tina D’Alessio, Simonetta D’Angelo, Alfonso Giorno, Gennaro Maddaloni, Anna Perna, Nunzia Sorrentino, Antonio Striano.

Le musiche saranno eseguite dagli strumentisti: Francesco Paolo Perreca, clarinetto e flauti dolci; Loredana Sepe, tastiera elettronica; Giovanni D’Angelo, chitarra, Alfonso Giorno, tamburi a sistro.

Alla realizzazione dei quadri della preghiera-spettacolo, oltre ai soprani, ai contralti e tenori, agli attori, agli strumentisti,  e al coro delle Voci Bianche di Sant’Antonio, parteciperà l’attore cantante Peppe Parisi, felice interprete della Tombola Scostumata.

L’artista ercolanese Giovanni D’Angelo, autore dei testi e delle musiche della Lauda, con  magistrale accortezza, curerà egli stesso la regia della rappresentazione scenica.

Si ricorda che il maestro Giovanni D’Angelo, è noto per la composizione dei testi e della musica della tradizionale serenata cantata alla Beata Vergine Maria Assunta in cielo ’A Maronna ’e ’mmiez’austo. Lauda mariana, tradizionalmente recitata la sera del 16 agosto nella Basilica di Pugliano della vicina Ercolano, nella ricorrenza della solennità liturgica della Madonna Assunta.

La rappresentazione sarà integrata dall’esibizione di tavole illustrative eseguite dal pittore napoletano, ma ercolanese d’adozione, Vincenzo Perna.

La comunità dei Frati Minori Conventuali, i reverendi padri Claudio Joris, guardiano e parroco, Oreste Casaburo, Pasquale Piccolo, Roberto Sdino invitano il popolo dei fedeli a partecipare all’evento clou dei festeggiamenti indetti in onore di Sant’Antonio di Padova, titolare della chiesa parrocchiale e del convento francescano porticese.

La partecipazione alla preghiera-spettacolo è libera e gratuita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: