Una Mostra per salvare il Mare

NAPOLI –Alla sede del Centro Subacqueo Sant’Erasmo in via Pazzigno venerdì 21 aprile alle 11 si terrà  la conferenza stampa di presentazione della rassegna Mare in Mostra, un percorso di valorizzazione della risorsa mare che prevede la realizzazione di più eventi di tutela dell’Ambiente marino come la pulizia dei fondali, di sensibilizzazione e informazione.

Alla conferenza parteciperanno gli organizzatori e sarà presentato lo spot informativo ideato e realizzato dai soci di FondaliCampania.

La rassegna nasce dalla consapevolezza che il nostro mare potrebbe e dovrebbe rappresentare una risorsa enorme da cui far ripartire un vero e proprio senso di appartenenza. Invece sempre più spesso diventa una pattumiera in cui riversare di tutto.

È di questi ultimi mesi lo sviluppo dello studio Litterbase, una mappa virtuale che ci mostra le zone colpite dall’inquinamento marino, praticamente tutte. Il Mar Mediterraneo ne detiene la bandiera nera. I dati sono continuamente aggiornati e sono sempre più allarmanti.

L’inquinamento è dovuto soprattutto alla plastica: sono circa 1220 specie acquatiche colpite tra pesci, uccelli, mammiferi e tartarughe dalle conseguenze di questo flagello dell’era moderna.

Uno scenario quindi dove l’iniziativa Mare in Mostra, diventa necessaria sia per gli eventi di pulizia dei fondali previsti nelle prime due tappe del 23 aprile al Porto del Granatello a Portici e del 7 maggio al Molosiglio di Napoli, sia per la giornata di sensibilizzazione e informazione della cittadinanza, prevista per il 14 maggio al Centro Polifunzionale di Portici in via Benedetto Croce, con l’esposizione fotografica degli interventi effettuati.

Inoltre si terrà la presentazione del libro Una spiaggia troppo bianca, di Stefania Divertito (NNEditore) e momenti di condivisione di tematiche legate alla tutela e alla promozione della risorsa mare.

Gli organizzatori. L’iniziativa Mare in Mostra è realizzata grazie alla sinergia e all’apporto volontario di quattro organizzazioni, a vario titolo impegnate nei diversi eventi:

  • Centro Subacqueo Sant’Erasmo: «Il nostro obiettivo è contribuire a migliorare la qualità e la fruibilità dell’Ambiente ed in particolar modo del Mareimmenso deserto dove l’uomo non è mai solo perché sente fremere la vita ai suoi fianchi …( Jules Verne), dedicando energie e fornendo il massimo impegno nel divulgare e condividere i nostri ideali» – Presidente, Pasquale di Lorenzo
  • Associazione FondaliCampania: «Mare in mostra rappresenta un traguardo importante, siamo riusciti ad unire varie realtà associative del territorio ed orientarle verso un obiettivo comune, la valorizzazione e la tutela del territorio marino e costiero, principale risorsa della nostra amata regione» – Presidente, Davide De Stefano
  • Soc. Sepofà: «La costruzione di una rete concreta sul territorio con l’intento di combattere la cultura dell’incuria in favore della cultura della cura del bene comune, com’è la risorsa mare, è per noi fondamentale. Abbiamo subito risposto con entusiasmo all’invito a collaborare a quest’iniziativa che troviamo unica nel suo genere» – Presidente, Roberto Malfatti
  • I.T.A.L. Campania: «Abbiamo ricevuto il dono della vita e la gioia di poter beneficiare della bellezza della natura. Il mare è la culla dei nostri sogni, quello che ci dà pace guardandolo e ascoltandolo nei momenti difficili, quello che ci fa essere comunità, vivendolo. Rispettandololo, rispettiamo anche noi stessi; proteggendolo, proteggiamo noi stessi» – Delegato EITAL Portici, Fabrizio Palumbo

Inconclusione dell’evento è previsto un aperitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: