Una strategia tesa al futuro

Con i concerti trasmessi in diretta streaming Ravello, la Città della Musica, guarda al futuro con una strategia vincente 

RAVELLO (SA) – Con il concerto dell’Epifania si è chiuso con un notevole successo di pubblico il ciclo delle esibizioni musicali natalizie della Fondazione Ravello. Tre appuntamenti, d’intesa con la presidenza della Regione Campania, hanno dato spazio ad eccellenze consolidate, talenti emergenti e professionalità tecniche della scena artistica regionale.

La programmazione, pensata per la prima volta in streaming per il rispetto delle norme anti-Covid, è riuscita a connettere una comunità allargata di appassionati non solo della musica di qualità ma anche della suggestione del luogo che la produce, Ravello.

Le distanze imposte si sono così ridotte con le voci di un confronto digitale in più lingue provenienti dai moltissimi spettatori collegati da tutto il mondo. Un modo diverso di stare insieme che, dopo questa fase di sperimentazione, può trasformarsi in un sistema di opportunità su cui vale la pena riflettere per immaginare in futuro nuovi meccanismi di fruizione culturale.

I tre eventi hanno visto sul palco dell’Auditorium Oscar Niemeyer:

  • Peppe Barra con uno spettacolo/concerto con Rosalia Porcaro tratto dalla Cantata dei Pastori,
  • l’Orchestra Filarmonica Giuseppe Verdi di Salerno diretta da Jordi con solisti Rosa Feola e Saimir Pirgu, affiancati da Daniela Cappiello e da Sergio Vitale,
  • l’Orchestra Filarmonica di Benevento diretta da Fabio Biondi e la pianista Beatrice Rana.

Gli spettacoli hanno registrato 286.000 visualizzazioni con un numero di impressions che ha raggiunto i 582.000 e i 88.900 visitatori unici. A questi dati della piattaforma Vimeo (usata per lo streaming di qualità dei concerti) già molto significativi vanno aggiunti i numeri registrati dalle pagine social del Ravello Festival circa 100.000 spettatori con le immagini trasmesse dal portale cultura.regione.campania.it che hanno raggiunto ogni angolo del mondo.

Migliaia inoltre, i commenti arrivati soprattutto su Facebook, che hanno sottolineato la bontà dell’iniziativa e l’indiscussa qualità artistica.

Tutti gli eventi del cartellone sono disponibili alla visione su www.ravellofestival.com fino al prossimo 31 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: