UNICAV, borse di studio ai Migliori business plan

Finalità dell’iniziativa dell’ UNICAV Professionisti nelle scuole è fornire agli Istituti tecnici superiori gli strumenti per stimolare negli allievi una riflessione e una rielaborazione per le loro aspirazioni future

PORTICI (NA) – In un panorama in forte evoluzione, dove cambiano le sfide, le organizzazioni, i mestieri, le competenze, le relazioni, sempre più si afferma la centralità della persona e la sua capacità di darsi un progetto di sviluppo professionale e personale, l’associazione UNICAV |  UNIone Commercialisti Area Vesuviana  ha pensato di puntare alla formazione dei giovani.

In quest’ottica, tempo fa UNICAV ha avviato una proficua sinergia con l’ Istituto Superiore F. S. Nitti  di Portici per l’elaborazione di progetti con protagonisti i giovani futuri dottori commercialisti e/o esperti contabili.

È partita dunque Dall’Idea al Progetto, una iniziativa mirata a trasferire su carta le idee imprenditoriali degli allievi.

Gli elaborati sono poi stati valutati da una commissione, composta da Monica Palumbo, Cristina Gagliardi, Antonio Esposito e Patrizia Carbone.

Sono stati selezionati sei progetti cui è stata assegnata una borsa di studio. L’ODCEC di Napoli, sempre molto vicino  a queste iniziative, ha messo a disposizione un contributo di 500 euro per le borse di studio da erogare.

La Cerimonia di premiazione dei lavori si terrà il lunedì 15 luglio alle 9.30 nella Sala convegni dell’Istituto Nitti. Interverranno Rosaria Buonanno, ds del Nitti, Il Corpo docenti AFN, Fortuna Zinno, presidente UNICAV, Vincenzo Moretta, presidente ODCEC Napoli, Concetta Riccio, consigliera delegata della Commissione Agevolazioni finanziarie ODCEC, Luigi Scognamiglio, delegato CNPR.

Gli elaborati scelti dalla commissione per il Miglior business plan sono:

  • progetto E-SPORTS | allievi Vincenza De Fazio, Fedrica Orlando, Vincenzo Vilardi, Mattia Scognamiglio
  • progetto RIVESTITO | allievi Grazia Moxedadano, Maria Eugenia Levantino, Emilia Rosmelli, Pietro Cozzolino
  • progetto FULL RELAX | allievi Gina Scarano, Roberta Esposito, Anna Fiscone, Giovanna Ciavarro
  • progetto FUN ADVENTURE | allievi Ilaria Cuomo, Sabrina Zambrano, Andre Bellarosa, Francescopio Petrone
  • progetto A FONDO | allievi Pasquae Catapano, Simone Fiume, Alessandro Benfatto, Arturo Sito, Luca Romano
  • progetto MUSICALLY BAR | allievi Ferdinando serino, Francesca Martino, federica Veneruso, Anna Caccavale

L’ obiettivo di UNICAV, che ha sede a Portici in viale Bernini, in questi anni è stato quello di mettere in campo un progetto di orientamento e di apprendimento di grande flessibilità, rivolto non solo ai giovani ancora nella fase di scelta ma soprattutto a quelli che sono nella prima fase dell’orientamento,  verso il “cosa farò da grande”.

La finalità dell’iniziativa è offrire, a titolo gratuito, agli istituti tecnici superiori gli  strumenti per stimolare negli allievi una riflessione e una rielaborazione di quali siano le proprie aspirazioni future.

Proseguendo il lavoro, nato nel 2015 con il  progetto Ti spiego le tasse: per la prima volta i commercialisti si sono inseriti nelle scuole  per far  comprendere il concetto di legalità fiscale alle nuove generazioni, convinti che l’evasione si possa combattere anche e soprattutto attraverso un diverso approccio culturale.

I professionisti – volontari – dell’UNICAV ,  hanno dimostrato agli alunni l’importanza nella vita quotidiana dei servizi erogati dallo Stato, evidenziando come i tributi fiscali siano fondamentali per il loro mantenimento. Hanno spiegato loro in modo semplice ma incisivo cosa sono le tasse e perché siamo tutti chiamati a pagarle.

Il progetto Professionisti nelle scuole è stato studiato anche come programma di partnership tra i due interlocutori  per creare un rapporto di collaborazione strategico. Infatti al termine del percorso si è tento uno stage di tre mesi con incontri bisettimanali per un totale di 54 ore destinato a 15 alunni selezionati dal corpo docenti, da inserire poi negli studi professionali dei commercialisti volontari dell’UNICAV .

Lo scopo è stato quello  di avvicinare la Scuola al mondo professionale attraverso uno scambio concreto di idee ed in particolare attraverso l’elaborazione e la realizzazione di progetti innovativi di ricerca e formazione.

L’UNICAV è voluta andare oltre e già dal 2018 ha iniziato con l’IIS Nitti a sviluppare un progetto più concreto per inserire i giovani nel mondo lavorativo e/o professionale.

È nato così  Dall’Idea al Progetto: un business plan da rapportare a una misura agevolativa che il legislatore mette a disposizione per le nuove start up. L’intento è stato dare spazio alle idee proprio dei ragazzi e fornire uno strumento a tutti coloro che vogliono avviare un proprio business, o realizzare una nuova iniziativa. Praticamente una “scatola degli attrezzi”, ricca di strumenti strategici e operativi utili per la messa a punto del progetto imprenditoriale.

Realizzare un progetto imprenditoriale richiede infatti attività e competenze molto disparate : occorre analizzare il mercato di sbocco e la concorrenza, definire il segmento di mercato al quale rivolgersi e il sistema di offerta, decidere come realizzare, vendere e distribuire il prodotto o il servizio, prevedere le conseguenze economico-finanziarie di tutte queste decisioni.  Per mettere insieme queste “competenze” si è pensato di dividere a gruppi i ragazzi  e far elaborare un vero business plan partendo da una loro idea imprenditoriale.

Questa iniziativa gode del patrocinio morale della  CNPR | Cassa di Previdenza dei Ragionieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: