Vedute pittoriche di Portici

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI (NAPOLI) – Ad iniziativa della Communitas Vesuviana, nella fascinosa Sala Cinese del Palazzo Reale di Portici, giovedì 5 maggio alle 16 si terrà la conferenza Esperienze artistiche a Portici – Vedute di Portici nella pittura italiana ed europea tra Settecento e Ottocento.

Il simposio, terza tappa di un itinerario culturale sulle esperienze artistiche che hanno interessato la Città vesuviana, sarà incentrato sugli artisti italiani ed europei che hanno fissato su tela, su carta, su tavola, le immagini della Portici settecentesca e ottocentesca.

Ai lavori, introdotti da Caro De Luca, in rappresentanza di Communitas Vesuviana, seguiranno le relazioni tenute dalle dottoresse Roberta Avilia ed Evelina Pasquetti.

Con il sussidio di una proiezione d’immagini di opere realizzate dagli artisti italiani e stranieri, rispettivamente, le due storiche dell’arte proporranno:

  • Il paesaggio nell’estetica illuminista e romantica: Alexandre-Hyacinthe Dunouy, John Robert Cozens, William Pars, Jean-Louis Desprez, Jacob Philip Hackert, Pietro Fabris, Joseph Wright, Gian battista Lusieri, Antonio Joli, Hubert Robert.
  • Il concetto di natura dal vedutismo alla pittura en plein air: William Turner, Joseph Rebell, Auguste Dominique Ingres, Saverio Della Gatta, Salvatore Fergola, Pasquale Mattej, Lancelot Théodore de Crissé, Giuseppe De Nittis, Marco De Gregorio, Federico Rossano.

Il convegno è stato voluto e organizzato soprattutto per ricordare la professoressa Flora Girosi. Docente di storia e filosofia e appassionata cultrice della storia cittadina e promotrice dell’iniziativa, ha avuto «… sempre caro il tema della vicinanza dei giovani all’arte, e il risveglio del senso di appartenenza alla propria città con la sua storia e i suoi punti di interesse culturali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: