Villa Campolieto in musica

Grande musica per la XXX edizione del Festival delle Ville Vesuviane: domenica 28 luglio Festa mediterranea con Ambrogio Sparagna e Tony Esposito, mentre giovedì 1 agosto jazz e dolce vita con Ray Gelato, beniamino della regina Elisabetta II e appassionato di Carosone

ERCOLANO  (NA) – La Villa Campolieto in corso Resina con la grande musica inaugura la 30esima edizione del Festival delle Ville Vesuviane domenica 28 luglio e giovedì 1 agosto proponendo due concerti di qualità e assolutamente coinvolgenti.

Proposto dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane, il Festival coinvolge le 122 dimore settecentesche patrimonio dell’UNESCO. Alcune di queste sono  sotto la diretta tutela e gestione della Fondazione e costituiscono le sedi nelle quali viene svolta l’attività istituzionale e innumerevoli eventi e iniziative culturali: la Villa Campolieto,  il Parco sul Mare della Villa Favorita, la Villa Ruggiero in territorio di Ercolano e la Villa delle Ginestre a Torre del Greco.

Domenica 28 luglio alle 21 sarà Festa Mediterranea con il maestro della musica popolare europea e già concertatore della Notte della Taranta Ambrogio Sparagna in compagnia dell’Orchestra popolare italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e con la partecipazione del percussionista Tony Esposito.

Temi e melodie sono dedicati al Mare nostrum con canti in più dialetti e con tanti strumenti della tradizione, per un live caratterizzato da emozioni che richiamano antichi rituali con una trascinante, crescente forza ritmica alimentata dagli assoli di Esposito.

Giovedì 1 agosto alle ore 21 sale sul palco un ospite d’eccezione: Ray Gelato, il sassofonista e cantante inglese prediletto dalla regina Elisabetta e da Paul McCartney, paragonato a Cab Calloway e definito “uno degli ultimi grandi intrattenitori jazz”.

Ray è noto anche per essere un appassionato di Renato Carosone e della dolce vita. Festeggia i 25 anni di sodalizio con i suoi Giants, un’avventura artistica che riporta sul palco le atmosfere classiche della musica jazz e dello swing, da Ellington a Sinatra, a Mambo italiano e a Tu vo fà l’americano.

Il costo dei biglietti per i due concerti Villa Campolieto in musica è di 12 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: