MAV, polo euromediterraneo culturale

Riscoprire l’uomo per fare di Ercolano e delle Città del Miglio d’Oro un polo Euromediterraneo della cultura, dell’arte, del viaggio

ERCOLANO (NA) – Nella Space Gallery del MAV | Museo Archeologico Virtuale in via IV Novembre, mercoledì 23 novembre si è registrata una grande partecipazione alla conferenza tampa  di presentazione del primo programma di eventi ed iniziative culturali.

Il calendario di eventi Riscoprire l’Uomo è la nuova avventura targata Gabbianella club srl, la società che ha assunto la gestione del Teatro del MAV.

Al tavolo hanno partecipato Gianluigi Osteri (Manager Gabbianella club) Luigi Vicinanza ( Presidente della Fondazione C.I.V.E.S.), Ciro Cacciola (Direttore generale della Fondazione C.I.V.E.S.), Ciro Bonajuto (Sindaco del Comune di Ercolano), e Nino Daniele (collaborazione culturale M.A.V).

Presenti all’incontro gli attori  Rosaria De Cicco e  Ernesto Mahieux.

A illustrare il cartellone Nino Daniele: Abbiamo presentato un programma prestigioso e vario, che si arricchirà di tanti nuovi appuntamenti.  L’ambizione a fare sempre di più, come in altri anni si è riusciti e già ora si sta provando a fare, di Ercolano e delle Città del Miglio d’Oro un polo Euromediterraneo della cultura, dell’arte, del viaggio, alla pari e in sinergia con Napoli e altri luoghi della Campania. Abbiamo scelto questo titolo ispirandoci al più recente rinvenimento che ha riguardato il sito archeologico di Ercolano. La ripresa degli scavi a Ercolano dopo 25 anni inizia a portare frutti. Il primo è la scoperta dello scheletro di un uomo in fuga travolto sulla spiaggia dalla valanga di fuoco e gas sputata dal Vesuvio in eruzione.  Voglia di ripartire,voglia di vita. Una vita con più senso e con più bellezza. Vita. Consapevoli del significato e del valore particolare del pronunciare qui questa parola anche in queste ore.  Non a caso abbiamo scelto come traccia sonora la canzone di Morandi e Dalla “ Vita”. Qui dove il virtuale è prologo conoscitivo e filo di Arianna per incontrare le vestigia del passato e andare nel reale della storia, alle radici dell’umano. Il virtuale è al servizio del reale, del vissuto e del viventi.

Così il Primo Cittadino Ciro Bonajuto: Sono felicissimo che un player come Gabbianella club di Gianluigi Osteri gestiscano il teatro del Mav, perché sono una eccellenza napoletana e il M.A.V è una eccellenza tecnologica del nostro paese. Un luogo dove si condividono la bellezza e la cultura. Ercolano vuole crescere investendo in cultura turismo e legalità. Un plauso va a tutti per il lavoro svolto per questa grande opportunità che sono certo sarà apprezzata da i cittadini di Ercolano e non solo.

A fare gli onori di casa Gianluigi Osteri, Manager Gabbianella: La gestione del Teatro M.A.V. è per noi una nuova sfida, una nuova storia da costruire in sinergia con le forze territoriali. Vogliamo contribuire a estendere le proposte culturali già offerte dal M.A.V. ,un luogo stabile e funzionale dedicato alla cultura, all’arte e all’incontro, inserito nel tessuto sociale di Ercolano e del territorio vesuviano, dichiara Osteri, che aggiunge: Il nostro intento è di costruire un palinsesto di spettacoli ed eventi culturali con attenzione alle diverse generazioni, creando un’offerta differenziata con proposte di musica, cinema, prosa, drammaturgia, danza e di aprire il teatro alle proposte e alle iniziative delle realtà associazionistiche e artistiche locali.

È un calendario degno di una grande città, degna quindi di Ercolano. Una grande offerta  che il M.A.V e un imprenditore privato la Gabbianella, danno alla città. Aumentiamo così la nostra offerta culturale. Sono stati due anni tremendi, “Riscoprire l’uomo” significa ritrovare le ragioni dello stare insieme e del vivere civile, le ragioni della comunità, ha dichiarato Luigi Vicinanza ( Presidente della Fondazione C.I.V.E.S.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: