Pagani, verso il 2005 per il fiume Sarno

Pagani, risanamento del Sarno e potenziamento del servizio: consegnati i lavori per il completamento della rete fognaria

ERCOLANO | CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI – Gori è al lavoro, in sinergia con Regione Campania ed Ente Idrico Campano, per i nuovi interventi che hanno la finalità di risanare il bacino idrografico del fiume Sarno. Si tratta di un obiettivo per il quale i tre Enti sono impegnati datmpo. Gori. Soggetto attuatore delle oper, parallelamente procede con la riduzione delle perdite di rete e il potenziamento del servizio offerto.

Nell’ambito del progetto Energie per il Sarno, che punta a disinquinare il nostro corso d’acqua entro il 2025, si inseriscono anche i lavori per il completamento della rete fognaria nel comune di Pagani. Mercoledì 3 luglio, è stato siglato il verbale di consegna da parte del Direttore dei Lavori, Ingegner Carlo Antermite, del Responsabile del Procedimento, Ingegner Domenico Tizzano, e del rappresentante legale del Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito tra S.I.A. s.r.l. (impresa mandataria), C.C. M. s.r.l. (impresa mandante) e GRUPPO ACQUE INTERNATIONAL s.r.l. (impresa mandante).

I lavori, finanziati dalla Regione Campania per 2.000.000 di euro, attraverso il completamento dei collettori comprensoriali e l’estensione della rete fognaria, consentiranno di portare a depurazione all’impianto di Angri i reflui provenienti da via Cesarano, via Leopardi, via Perone, Via Mangioni, traversa Mangioni, via Vicinale Filettine, traversa Seconda Filettine, via Corallo e via Lamioni.

Il progetto prevede, tra le altre cose, la realizzazione degli allacci alle utenze residenti, la realizzazione di un impianto di sollevamento in via Lamioni e l’attivazione di uno scaricatore di piena a Sant’Egidio del Monte Albino, in via Ippolito.

L’impegno per il superamento dell’emergenza ambientale che interessa il fiume Sarno coinvolge anche le associazioni e i cittadini: visitando il portale energieperilsarno.it, è infatti possibile monitorare costantemente lo stato di avanzamento degli interventi, che permetteranno la chiusura di 113 scarichi in ambiente, l’estensione del servizio di fognatura a 88.000 abitanti e del servizio di depurazione a 421.000 abitanti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: