Al via la Biennale del libro d’artista

NAPOLI – Nelle grandi sale di Castel dell’Ovo sabato 19 agosto alle 17 si terrà il vernissage della IV edizione della Biennale del libro d’artista, manifestazione ideata e curata da Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma e promossa da Lineadarte Officina Creativa, in collaborazione con il Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo, guidato da Nino Daniele.

L’arte non è solo ludica attività, ma fonte, officina di impresa, mezzo, strumento di espansione civile e culturale.

Cos’è il libro d’artista?… Per molti il libro d’artista è una definizione non facilmente comprensibile e assimilabile.

Il libro d’artista è un oggetto, un’opera, una riflessione, un concetto? È tutto questo.

Libri come opere concettuali, dipinti tridimensionali, sculture da sfogliare, prodotti in opera unica Unique o in bassissima tiratura, album fotografici, photozines, fanzine, manifesti, mail art.

Il libro d’artista è materia sfuggevole non facilmente collocabile in una categoria estetica. Le sue potenzialità non si esauriscono nel passato, ma trovano nel presente e nel futuro infinite possibilità di rappresentazione. Così come noi, il libro d’artista cambia gusto, stile , figurazione e comunicazione.

E, dunque, cos’è la Biennale del libro d’artista? un magnifico contenitore di intenti e di idee. Come ogni progetto si predispone degli obiettivi, anche la Biennale del libro d’artista ha i propri: promuovere l’arte visiva e contemporanea e nello specifico il Libro d’arte.

Biennale del libro d’artista ha il supporto dell’Accademia di Belle Arti di Catania, del suo direttore Virgilio Piccari e del professore Rosario Genovese.

Molti i settori dedicati dellakermesse: l’archivio Non Solo Libri e Padiglione Tibet curato da Ruggero Maggi, il collettivo brasiliano Grupo Graha Azul. Cisarà anche una sezione riservata alla didattica: i ragazzi del Liceo Scientifico Galileo Galilei di San Donà del Piave, Venezia, sotto la sapiente guida della professoressa Federica Digito  che è oltre l’approfondimento, fornendo il perché dell’arte e il perché tramandarla.

Ancora, un doppio approfondimento dedicato agli artisti Eleonora Cumer ed Emilio Pellegrino.

La mostra si potrà visitare dal 19 agosto al 4 settembre dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 19.30 ( ultimo accesso ore 18,45). Domenica e i giorni festivi dalle ore 9 alle 14 ( ultimo accesso ore 13,15)

L’ingresso è gratuito.

Manifestazione adatta ai bambini.

Per maggiori informazioni: www.lineadarte-officinacreativa.org‎

Facebook: https://www.facebook.com/events/845623338790586/?notif_t=plan_user_joined 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: