Al via LibriCineVillage

Dacia Maraini inaugura la rassegna LibriCineVillage di Roberto Ippolito proponendo il suo ultimo libro Una rivoluzione gentile

ROMA – Al Parco Talenti lunedì 28 giugno alle 19.30 si terrà  l’inaugurazione dellarassegna LibriCineVillage di Roberto Ippolito, che vedrà la partecipazione della scrittrice Dacia Maraini.

All’evento, caratterizzato dall’intreccio delle culture, si avvicenderanno nei cinque lunedì successivi Aldo Cazzullo, Gianrico Carofiglio, Filippo La Porta, Mario Tozzi e Costantino D’Orazio.

Una rivoluzione gentile: è il momento del cambiamento con la cortesia. Ovvero è il momento di quella che Dacia Maraini propone con l’ultimo suo lavoro pubblicato da Rizzoli e con il quale inaugura LibriCineVillage, rassegna letteraria romana di cui è direttore editoriale e conduttore Roberto Ippolito, in programma al Parco Talenti nell’ambito del CineVillage.

Le conversazioni di LibriCineVillage si svolgono in un’area dedicata all’interno del Parco Talenti, con l’accesso dalla via Ugo Ojetti, angolo via Arrigo Cajumi.

Le riflessioni di Dacia Maraini sono coerenti con lo spirito dell’evento che mette insieme sei grandi scrittori per guardare dentro noi.

Il programma di LibriCineVillage è caratterizzato dall’intreccio delle culture, per i differenti approcci letterari e perché tocca sia i grandi temi sociali che l’arte, la scienza e l’ecologia, spiega Roberto Ippolito, che aggiunge: L’evento spazia fra i diversi generi, come il romanzo d’indagine e la saggistica con una vera e propria cavalcata nei secoli ma anche con lo sguardo rivolto all’attualità e ai possibili cambiamenti. Insomma un’estate 2021 da godere grazie al contatto dal vivo con gli scrittori più amati.

Con Una rivoluzione gentile, Dacia Maraini lancia una sfida personale, frutto di sette anni di riflessioni: la ricerca di un antidoto all’odio per la solidarietà tra le generazioni e tra classi sociali, per la lotta contro la violenza, in particolare quella sulle donne, per la questione ambientale come punto focale del nostro orizzonte. E bisogna cominciare dal linguaggio con “la riscoperta di parole come creanza, urbanità, cortesia, affidabilità, comprensione tolleranza”, ricordando che “le fondamentali trasformazioni avvengono per mezzo delle idee”.

L’ingresso è libero, con il rispetto delle necessarie regole di sicurezza sanitaria. Tutti gli appuntamenti sono alle 19.30, con la possibilità del firmacopie. Il banco per la vendita è allestito dalla libreria Scuola e Cultura.

L’orario degli incontri è coordinato con la proiezione alle 21.15 dei film del CineVillage organizzato dall’Anec Lazio e dall’Agis, in modo da consentirne la visione ai presenti.

Questi gli altri appuntamenti nei lunedì successivi, sempre alle 19.30:

  • 5 luglio Aldo Cazzullo Le italiane (Solferino)
  • 12 luglio Gianrico Carofiglio La disciplina di Penelope (Mondadori)
  • 19 luglio Filippo La Porta Come un raggio nell’acqua. Dante e… (Salerno)
  • 26 luglio Mario Tozzi Uno scomodo equilibrio (Mondadori)
  • 2 agosto Costantino D’Orazio Vite di artiste eccellenti (Laterza)

Roberto Ippolito, direttore editoriale di LibriCineVillage, è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. Autore di libri d’inchiesta best seller sulla legalità e sulla cultura. L’ultimo è “Delitto Neruda” (Chiarelettere) con le rivelazioni sulla morte del poeta. Fra i precedenti “Ignoranti” e “Abusivi” (Chiarelettere), “Evasori” e “Il Bel Paese maltrattato” (Bompiani). Conoscitore del mondo letterario, dà vita a eventi che portano la cultura fra la gente nei luoghi più vari: centri commerciali, mondiali di nuoto, navi, aeroporti, pullman, scuole, musei, siti Unesco. Ha curato a lungo l’economia per “La Stampa”, è stato direttore comunicazione Confindustria e relazioni Luiss di Roma dove ha insegnato alla Scuola superiore di giornalismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: