Dalla magia di Neapolis ai fasti dei Borbone

L’Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli per il prossimo fine settimana propone ancora due imperdibili eventi: Il triangolo magico e la cintura di Orione. un affascinante viaggio di tremila anni di storia tra sacro, profano, riti esoterici, alchimia, intrighi, leggende metropolitane di fantasmi e storie di delitti realmente accaduti, in programma per sabato 7 maggio, e E Ferdinando disse: Festa, Farina e Forca, una visita guidata tra i fasti del Regno delle Due Sicilie, in programma domenica 8 maggio.

Sabato 7 maggio con Il triangolo magico e la cintura di Orione Assodipendenti – TerramiaNapoli condurrà tra i decumani e cardini, chiese e palazzi che videro lapresenza di personaggi illustri dell’Illuminismo del XVIII secolo come Cagliostro, Raimondo Di Sangro, Voltaire, Luigi D’Aquino, luoghi dove sono impresse misteriose simbologie. Illustreremo e visualizzeremo la concezione di polis secondo la scuola pitagorica di Neapolis. Ancora, il mistero dell’obelisco di Piazza San Domenico Maggiore, l’influsso di Raimondo Di Sangro ed il culto egizio. Infine la Chiesa di San Domenico Maggiore con accenni di architettura templare ed enigmatiche simbologie del suo interno, il Campanile della Pietrasanta e la Statua del dio Nilo.

Il dio Nilo
Il dio Nilo

Programma:

  • Ore 10.30: raduno dei partecipanti davanti la pasticceria Scaturchio
  • Ore 10.40: inizio visita guidata; durata: 90 minuti circa

Contributo associativo: 6 euro associati e Cral affiliati –8 euro non associati.

Bambini fino a 10 anni di età gratis.

Per domenica 8 maggio Assodipendenti – TerramiaNapoli propone invece E Ferdinando disse: Festa, Farina e Forca, una visita guidata che prende spunto dal libro Napoli: la sirena è di scena, di Mario Pirone, Tiziana Pirone e Rossana Cannonieri.

Si tratta di un percorso che porterà nei luoghi simbolo del periodo Borbonico attraversando Port’Alba fino a giungere in Piazza Dante, un tempo denominata Largo Mercatello in quanto sede di mercato e luogo di giostre cavalleresche.

Verrà illustrata la storia della piazza nonché il suo concetto urbanistico voluto da Carlo III di Borbone con la spiegazione della maestosa architettura del foro Carolino con le 26 statue che lo sovrastano, oggi Convitto Vittorio Emanuele.

L’itinerario proseguirà quindi nella trecentesca chiesa di Santa Chiara dove al suo interno è collocata la Cappella dei Borbone che custodisce le tombe dei Sovrani tra cui il maestoso sepolcro di Filippo, figlio di Carlo III.

Percorrendo poi via Benedetto Croce si giungerà quindi a Palazzo Venezia con visita guidata al suo interno, al giardino e alla Casina Pompeiana.

La giornata si concluderà proprio nel giardino con aperitivo e stuzzichini, ma non prima di aver fatto il doveroso brindisi al motto di Ferdinando Aiza, aiza aiza! Acala, acala, acala! Accosta, accosta, accosta!… ‘A saluta nosta! 

Ferdinando di Borbone
Ferdinando di Borbone

Programma:

  • Ore 10: raduno davanti all’uscita della stazione metropolitana di Piazza Dante
  • Ore 10.20 : inizio visita guidata; durata: 90 minuti circa

Contributo associativo: 10 euro associati e Cral affiliati –12 euro non associati.  Bambini fino a 10 anni di età gratis.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli, via Francesco Arnaldi, 48 – 80126 Napoli; 081.6140920; 08119463799; www.assodipendenti.it – terramia.napoli.it

Facebook: assodipendenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: