Emma Dante alla Federico II

Risonanze universali che affondano le radici nella cultura mediterranea: incontro con Emma Dante all’Ateneo federiciano 

NAPOLI – Nell’aula 3 dell’Edificio Centrale della Università Federico II lunedì 20 settembre alle ore 15, si terrà l’incontro con l’artista palermitana Emma Dante. 

L’evento, introdotto dai saluti del Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici, Andrea Mazzucchi vedrà come moderatori i docenti di Discipline dello spettacolo Anna Masecchia, Maria Pia Pagani e Francesco Cotticelli.

Il focus dell’incontro sarà la drammaturgia della Dante fra teatro e cinema.

Tra le protagoniste assolute della scena contemporanea a livello internazionale, Emma Dante si è imposta all’attenzione di pubblico e critica per una lingua teatrale aspra e intensa, per una appassionata ricerca sulle potenzialità della scena e sulla funzione dell’attore che hanno salde radici nella cultura mediterranea ma si tingono di risonanze universali.

Emma Dante. Credit Getty Images- ph by Pascal Le Secretain.jpg

Da decenni, con la sua compagnia Sud Costa OccidentaleEmma Dante è una regista e attrice teatrale, nonché drammaturga, nota … per la sua ricerca dell’immediatezza comunicativa basata sul ritmo, sul linguaggio e sull’uso del dialetto. Miete straordinari successi, con spettacoli come mPalermu, CarnezzeriaCani di bancataLe sorelle Macaluso (divenuto nel 2020 apprezzatissimo film), La scorticataBestie di scenaMisericordiaPupo di zucchero. Emma Dante lavora su testi della tradizione, una sorta di spunti offerti da storie pubbliche e private, con uno sguardo sempre attento alle “inciviltà del mondo”. Significative sono anche le sue collaborazioni con teatri, festival, enti lirici. La sua attività di regista e scrittrice le è valsa numerosi premi in Italia e all’estero.

 

In ottemperanza ai provvedimenti in vigore per il contrasto alla pandemia da Covid 19, si ricorda che non è consentito l’accesso agli edifici dell’università a coloro che siano sprovvisti di certificazione green pass.

Considerate le limitazioni imposte in merito alla capienza della aule, l’evento potrà accogliere solo 70 partecipanti.

Si raccomanda la prenotazione inviando una mail all’indirizzo francesco.cotticelli@unina.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: