Fergola e la storia attraverso le immagini

NAPOLI – Alle Gallerie d’Italia di Palazzo Zevallos Stigliano in via Toledo sabato 3 dicembre aprirà al pubblico la mostra pittorica Fergola. Lo splendore di un Regno, Le opere resteranno in esposizione fino al 2 aprile 2017.

Fergola. Lo splendore di un Regno nasce da un impegnativo lavoro di ricerca sulle opere e sui documenti dell’artista napoletano. È la prima esposizione dedicata a Salvatore Fergola (Napoli 1796 – 1874), grande protagonista, fino ad oggi dimenticato, della pittura della capitale del Regno delle Due Sicilie negli anni della Restaurazione.

Ultimo pittore di corte, Fergola è un reporter d’eccezione della Napoli della prima metà dell’Ottocento, anni straordinari durante i quali era la città più popolosa e vivace d’Italia, una metropoli all’avanguardia in Europa.

Per la sua bellezza Napoli era amata dai viaggiatori che venivano da tutto il mondo, ma anche da due geni che vi lasciarono la loro impronta come Rossini e Leopardi, il quale vi trascorse l’ultima parte della sua tormentata esistenza. Fergola ne immortala la vita quotidiana e la ricchezza con imponenti opere provenienti dalla Reggia di Caserta, dal Palazzo Reale di Napoli, dal Museo di Capodimonte, dal Museo di San Martino, oltre che da varie collezioni private.

Fergola spazia dagli ultimi splendori di una corte ancora sfarzosa – di cui rappresenta i luoghi, tra la Campania e la Sicilia – fino agli eventi, come le cacce e i tornei. Ma è anche l’interprete della vocazione alla modernità, rappresentando, in quadri rimasti unici, la nascita della prima ferrovia italiana, il varo del primo battello a vapore, la costruzione dei primi ponti in ferro.

Fergola non è solo uno straordinario cronista della vita di corte e di eventi pubblici, ma un artista incredibilmente versatile che, nelle vedute, nelle marine, nelle scene di naufragio, nei temi biblici, ha saputo esplorare anche i territori del sentimento e della fantasia, partecipando alla rivoluzione romantica.

Una mostra unica per riscoprire una Napoli d’avanguardia, volutamente e troppo spesso dimenticata.

L’ ingresso è gratuito per i primi due giorni di mostra: 3 e 4 dicembre

Previste aperture straordinarie: 5,12,19,26, dicembre.

Prolungamento straordinario fino alle ore 20: 8 dicembre e dal 26 dicembre all’8 gennaio.

Chiusura anticipata alle ore 18: 24 dicembre

Chiusura anticipata alle ore 16: 31 dicembre

Per maggiori informazioni: numero verde 800.454229; gallerieditalia.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: