Figli di Portici famosi: l’ufficiale Carlo Mirabito

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Carlo Mirabito è nato a Portici, nella giornata di domenica 4 settembre 1824, da Gaetano Mirabito.

Seguendo le orme paterne, si è avviato alla carriera militare.

Completati gli studi presso la Reale Accademia Militare, è stato inquadrato nel Reale Esercito delle Due Sicilie.

Il 29 dicembre 1851, nominato capitano di seconda classe del Reggimento Regina, ha avuto assegnato il «… coman.(do) interino della Batt.(eria) N. 13».

Nel 1860, capitano di prima classe, è stato «… decorato con la croce di grazia di S. Giorgio».

Dopo l’Unità d’Italia, aderendo al nuovo Stato unitario, è passato nell’Esercito italiano, mantenendo il grado.

Il 24 gennaio 1861, promosso maggiore, è stato investito dalla carica di vice direttore della «… Direzione Territoriale D’Artiglieria» di Torino.

Il 13 gennaio 1866, per il suo stato di servizio, luogotenente colonnello, è stato gratificato con l’attribuzione della croce di cavaliere dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro.

Ha, poi, ricevuto la nomina a cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia.

Promosso tenente colonnello, è stato «… destinato al 52 fanteria, con anzianità a decorrere dal 29 ottobre 1873».

Con «… determinazione ministeriale approvata da S. M. in udienza del 16  ottobre  1875», con il grado di tenente colonnello, è stato «…  ammesso al primo aumento sessennale di stipendio».

Con regio decreto del successivo 26 dicembre «… tenente colonnello nel’arma di fanteria, comandante della fortezza di Legnago», con l’incarico di comandante, è stato «… trasferito nel corpo invalidi e veterani».

Nastrini delle onorificenze attribuitegli

   Cavaliere di grazia dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio

   Cavaliere dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

  Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia.

https://wp.me/p60RNT-3TH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: