Figli di Portici famosi: Lorenzo Formicola

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Lorenzo Formicola è nato a Portici nel 1813, da Giuseppe Formicola e Chiara Improta.

Terminati gli studi al seminario arcivescovile di Napoli, è stato ordinato sacerdote.

Nel 1857, è stato nominato «… parroco a San Giorgio a Cremano», ha ricevuto il possesso canonico della chiesa madre sangiorgese, dedicata a Santa Maria del Principio.

In conseguenza dell’arrivo dei garibaldini a Napoli e della successiva caduta del Regno delle Due Sicilie, l’8 settembre 1860, ha lasciato temporaneamente la guida spirituale della parrocchia.

Accusato di tramare congiure, avvertite le tensioni del momento, ha ritenuto quindi opportuno «… allontanarsi dal paese per evitare insulti e minacce (e magari qualcosa di peggio) da parte dei fautori dell’unità d’Italia che vedevano in lui un fedele rappresentate del vecchio mondo borbonico».

Seppur «… rifugiatosi nella nativa Portici, in casa dei suoi familiari», segretamente, ha continuato a mantenere contatti con i suoi parrocchiani..

Il 24 ottobre 1863, «… il clero locale ne richiese il richiamo dalla vicina Portici». Ciò nonostante, ha proseguito nel suo volontario esilio.

Indiziato «… di mene borboniche», il 10 maggio 1866, è stato arrestato dalla polizia

Dal mese di giugno del 1867, ritornato ufficialmente a San Giorgio a Cremano, per 35 anni, ha curato il «… bene del gregge affidatogli».

Durante l’anno 1890, ammalatosi, è stato costretto a lasciare la parrocchia.

Il sacerdote don Lorenzo Formicola, all’età di settantuno anni, muore nella sua casa a Portici, il 28 dicembre 1894.

Tra il compianto generale, le sue spoglie, vengono accompagnate al Cimitero di Portici e inumate all’interno della cappella sepolcrale della Congrega del Santissimo Sacramento.

Sulla pietra tombale, si legge la seguente iscrizione:

LORENZO FORMICOLA

PASTORE SECONDO IL CUORE DI DIO IN S. GIORGIO A CREMANO/ZELANTE OPEROSO INSTANCABILE/AL BENE DEL GREGGE AFFIDATOGLI/FINCHE’ DOPO SETTE LUSTRI DI VITA APOSTOLICA/FRA IL GENERALE COMPIANTO/SI ADDORMENTO’ NEL BACIO DEL SIGNORE/IL DI 28 DICEMBRE 1894 DI ANNI 71

Altri profili di figli di Portici famosi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *