Maria Sofia, regina per sempre

Maria Sofia, regina per sempre, l’eroina  che dagli spalti della Cittadella di Gaeta infuse coraggio all’irriducibile e valoroso esercito borbonico https://wp.me/p60RNT-b9p

di Antonio Vitale

CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI – Nella Basilica di Santa Chiara lunedì 10 ottobre una Santa messa ha celebrato il genetliaco di Maria Sofia Wittelsbach di Borbone Due Sicilie, nonchè l’inizio del Regno di S.M. il Re Ferdinando IV, divenuto giovanissimo sovrano proprio in ottobre, alla partenza del padre Carlo alla volta di Madrid per insediarsi sul trono di Spagna.

Marie Sophie Amalie von Wittelsbach, Herzogin in Bayern, nota in italiano come Maria Sofia di Baviera nacque nel Castello di Possenhofen il 4 ottobre 1841. Nata Duchessa in Baviera, fu l’ultima Regina consorte delle Due Sicilie.

Maria Sofia era la terza figlia dei duchi Massimiliano e Ludovica di Baviera. La sorella Elisabetta, chiamata affettuosamente Sissi, sposò l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe nel 1854.

Promessa al giovane principe ereditario Francesco a diciassette anni, come spesso avveniva in quei tempi, il matrimonio venne celebrato per procura a Monaco di Baviera l’8 gennaio 1859. Maria Sofia arrivò via mare a Bari il successivo 3 febbraio per congiungersi al suo consorte, che poi, con la Morte del padre Re Ferdinando II, avvenuta il 22 maggio 1859, divenne Re Francesco II.

Maria Sofia fu regina per poco più di un anno. È passata alla storia come  …  l’eroina che dagli spalti di Gaeta infonde coraggio a quel che rimane dell’esercito borbonico annientato dall’arrembaggio piemontese. Alta, slanciata, elegante nel portamento nobile e grazioso, con una magnifica capigliatura castana, bellissimi occhi di color azzurro-cupo. Era inoltre una appassionata cavallerizza

 

La sua personalità e la sua abnegazione la misero al centro dell’affetto del suo popolo. Per questo motivo – era vista come un pericolo dai nemici del Regno delle Due Sicilie – venne fatta oggetto di una campagna diffamatoria. Addirittura vennero diffusi fotomontaggi che la raffigurano nuda.

Anche dopo il 1860 Maria Sofia non smise di essere Regina: … In collegamento con gli anarchici, alimenta la destabilizzazione del Regno d’Italia e probabilmente ha qualche parte nell’ispirare l’attentato a Umberto I: giura vendetta ai Savoia, che le hanno sottratto un regno e le sue ricchezze

Scomparsa a Monaco di Baviera il il 19 maggio 1925, dal 18 maggio 1984 l’ultima cappella a destra della navata della Chiesa di Santa Chiara ospita i resti dell’ultima regina di Napoli, inumata in quella data con il consorte Francesco II di Borbone e della loro figlioletta Maria Cristina Pia.

I sepolcri ospitano altri diciotto componenti della dinastia Borbone Due Sicilie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: