Live di Eugenio Bennato all’AvaNposto Numero Zero

NAPOLIAll’AvaNposto Numero Zero in via Sedile di porto (via Mezzocannone), nuovo spazio culturale fondato e diretto da Egidio Carbone, sarà di scena la prestigiosa anteprima del prossimo lavoro discografico ancora in parte inedito di Eugenio Bennato in formazione acustica con Ezio Lambiase (chitarre) e Sonia Totaro (voce e ballo).

Il concerto di Eugenio Bennato si terrà sotto le volte a botte dell’AvaNposto Numero Zero, un luogo che, nelle parole del cantautore, ricorda le fucine di cultura e di arte come il Centro Teatro Esse e il Teatro Instabile, nelle quali si è formata un’intera generazione di artisti tra gli anni ’60 e ’70.

Quest’ultimo progetto di Bennato è un ulteriore tassello delle sua ricerca musicale che, dopo aver dato vita al movimento Taranta Power ripropone la riscoperta, la rivisitazione e la proiezione verso il futuro della tradizione, per resistere così all’appiattimento della globalizzazione e della comunicazione massificata.

Un progetto che potremmo ricondurre alla denominazione delle sue Canzoni di Contrabbando, a metà fra la musica etnica e il cantautorato, con brani che riprendono temi cari all’autore come le migrazioni e il rifiuto delle barriere, contro ogni forma di guerra.

Uno spettacolo che si propone di lasciare spazio all’improvvisazione e al dialogo diretto con il pubblico, in equilibrio fra il ritmo e il saggio verbale, favorito dall’ambiente raccolto del locale.

Eugenio ha accettato l’invito a esibirsi volendo sostenere un luogo sperimentale, per dare una casa al progetto di ricerca culturale basata sulla Teoria dell’Attore Costitutivo, nata da un’idea di Egidio Carbone, regista drammaturgo e direttore artistico di AvaNposto Numero Zero.

La mission è sostenuta da un gruppo sempre più folto di artisti di ambiti diversi, per i quali l’AvaNposto sta diventando un riferimento e che vedrà un momento di divulgazione al pubblico nel corso della tre giorni degli Stati Generali dell’Attore Costitutivo: da venerdì 17 a domenica 19 marzo, (venerdì e sabato alle 21, domenica alle 18), appuntamento con proiezioni del mediometraggio Calìgo (2016) e del cortometraggio Guado (2014), scritti e diretti dallo stesso Carbone. Sono i primi due capitoli di una trilogia volta a dare forma all’intera Teoria.

Sabato 18 marzo, a partire dalle ore 19, la visione dei film verrà preceduta da una tavola rotonda aperta sulla sperimentazione con figure del mondo dell’arte e della scienza moderata da Donatella Trotta, giornalista di Il Mattino. Una discussione libera sulla Teoria dell’Attore Costitutivo per fare un punto sul processo di studio ancora in corso. 

Per maggiori informazioni: AvaNposto Numero Zero:  www.facebook.com/APNumeroZero; 3661149276; avanpostonumerozero@outlook.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: