Piano City in Casa Ascione

NAPOLI – Nello showroom di Casa Ascione in piazzetta Matilde Serao, angiporto della galleria Umberto I, sabato 24 marzo si terrà uno degli eventi della rassegna Piano City. 

Ospite della serata sarà il giovane scienziato napoletano Mario Merola e, naturalmente,  Il pianoforte a coda Yamaha, fornito da Alberto Napolitano Pianoforti in via san Pietro a Majella.

Mario Merola, classe 1984. si diplomò nel 2013 con il massimo dei voti al Conservatorio di San Pietro a Majella, si è perfezionato con il Maestro Antonio De Rosa. Negli ultimi anni ha tenuto concerti a Napoli e Campania, Trieste e a Roma presso l’Auditorium della Banca d’Italia e al St. Anne’s College di Oxford. Nel 2013 ha partecipato alla prima manifestazione Piano City Napoli suonando, tra l’altro, il concerto di Ravel per pianoforte e orchestra in sol maggiore (parte orchestrale eseguita dal Maestro Carlo Forni al secondo pianoforte). Sempre per PianoCity ha eseguito un programma interamente dedicato alle sonate di Domenico Scarlatti per la Fondazione Pietà dei Turchini, ha inoltre suonato al Teatro San Carlo in occasione dell’evento “Missione Futura incontra la città di Napoli” che ha visto protagonista l’astronauta Samanta Cristoforetti. Nel 2011 ha inciso un CD con musiche di Scarlatti, Chopin, Debussy e Rachmaninov e tra pochi giorni uscirà il suo secondo CD dedicato a Scarlatti in cui potrete riascoltare anche alcuni dei brani eseguiti in occasione di pianocity 2018.

La musica è la sua passione, ma Merola è soprattutto un ricercatore scientifico. Laureato in Fisica all’Università di Napoli Federico II, si occupa di fisica delle particelle elementari in collaborazione con il CERN Conseil européen pour la recherche nucléaire) di Ginevra e con il laboratorio KEK di Tsukuba, Giappone. Nel 2011 ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisica Fondamentale e Applicata; già assegnista di ricerca dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) attualmente è ricercatore alla Federico II.

Ascione è la più antica e rinomata manifattura di Torre del Greco nel delicato e prestigioso settore della lavorazione artistica del corallo, del cammeo, delle perle, delle pietre dure e dei metalli preziosi. Da sempre vicina al mondo della cultura, nella sede napoletana, la sala vendite affianca uno spazio museale pensato per ospitare oltre la sua storia, altre forme diverse di espressione.

Piano City Napoli è un grande happening che ruota intorno al pianoforte: nel periodo del Festival il pianoforte risuona in ogni angolo della città con concerti, eventi, appuntamenti nei salotti delle case napoletane (House Concerts) e nei più bei luoghi storici: Musei, Teatri, Biblioteche, Metropolitane, Aeroporto, scalinate, strade e piazze. Piano City Napoli è aperto a tutti i generi musicali dalla classica al jazz, dalla contemporanea al rock e al pop, tutti solo ed esclusivamente al pianoforte con la partecipazione di concertisti professionisti, appassionati e studenti.

Come nasce Piano City, Ideatore il pianista tedesco Andreas Kern, riconosciuto e stimato in ambito internazionale per la sua idea di innovazione applicata alla musica. Kern ha dato vita nell’ottobre 2010 al Festival Piano City Berlin riuscendo a coinvolgere 70 salotti e pianisti di successo internazionale, presentando eventi quali la notte bianca del pianoforte e la Piano Battle. Due giorni in cui Berlino ha respirato nel suono del pianoforte fondendo autorevolezza e magia, grazie alla partecipazione di pianisti del calibro di Ludovico Einaudi, che nel maggio 2012 ha portato l`idea di Piano City a Milano riscuotendo un successo senza precedenti.

La fortunata rassegna di  Piano City a Napoli risale invece al 2013 grazie alla storica Alberto Napolitano Pianoforti inpiazza Carità. Solo la prima edizione dell’ottobre 2013 ha visto 150 eventi in tutta la città, con la partecipazione di 250 pianisti e un pubblico di 15.000 ascoltatori. A contribuire all’appuntamento annuale con Piano City Napoli da allora è l’Associazione Napolipiano affiancata dal Comune di Napoli .

200 happening musicali e 60 concerti in 3 giorni per un totale di 160 ore di Musica suonata da 400 pianisti: questi sono i numeri di Piano City Napoli 2018.

www.pianocitynapoli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *