Uno scambio tra pari

NAPOLI – Alla libreria di tutti iocisto in via Cimarosa al Vomero lunedì 27 febbraio alle 10 parte Aiutami a Leggere, primo incontro di un progetto che ha come fine avvicinare ragazzi stranieri alla lettura della lingua italiana.

Da iocisto, la libreria gestita dai cittadini e nata per combattere la dilagante chiusura delle librerie ed offrire una agorà alla Cultura e all’integrazione sociale, saranno presenti per portare un saluto anche il sindaco Luigi de Magistris e l’assessora Roberta Gaeta.

Si chiamano Motakinm Helal, Shamim, Sofiq, Amir, Subho, Fahad, Al Amin, Abdul, Traore, Suaibu, Lhemane, Aboubacar, Yaya, Mohamed: sono 15 minori non accompagnati, “i ragazzi di Marechiaro”,  sbarcati. dopo un lungo viaggio a Napoli per fuggire dalla miseria e dalla guerra lo scorso 25 ottobre. Vengono dal Bangladesh, dalla Guinea Conakry, dalla Costa d’Avorio e dalla Guinea Bissau. Altri alfabeti, altre lingue, altre culture.

Loro ci portano storie e noi in cambio li aiutiamo a leggere.

Aiutami a Leggere è dedicato alle realtà svantaggiate dell’ambito metropolitano: dai dislessici ai migranti, ai bambini con Bisogni Educativi Speciali, agli adulti immigrati usi ad alfabeti diversi, ai detenuti del carcere di Secondigliano e ai loro figli.

Attraverso Aiutami a Leggere si realizzano azioni di supporto alla lettura mettendo a disposizione le competenze dei soci di iocisto e la loro esperienza partecipativa e organizzativa.

Il progetto Aiutami a Leggere è stato finanziato dal basso  – oltre 400 sottoscrittori con piccole donazioni – con una campagna di crowdfunding lanciata e sostenuta dalla piattaforma Meridonare il cui contributo è stato determinante.

iocisto, la libreria di tutti: sostienila associandoti o semplicemente comprando un libro.

Per maggiori informazioni: Amedeo Borzillo 3386706008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *