Cultura

Erasmus, I am not a robot

L’I.C. Carlo Santagata partecipa al Progetto Erasmus I am not a robot insieme con Belgio, Bulgaria, Spagna, Lettonia, Grecia

PORTICI | CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI – L’ I. C. Carlo Santagata- 5°C.D., con il patrocinio del Comune di Portici, ha partecipato al Progetto Erasmus I am not a robot.

Il progetto, della durata di tre anni, vede come partner con i seguenti Paesi: Belgio (con mansioni di coordinamento), Bulgaria, Spagna, Lettonia, Grecia.

La coordinatrice, per quanto riguarda il Santagata, la professoressa Annalaura Marino, con la collaborazione sinergica di diversi docenti, ha realizzato diverse attività con le classi coinvolte le classi III F – III D.

Come per tutti i progetti Erasmus sono coinvolte le discipline del curricolo che sono state armonizzate in approfondimenti a partire dalla conoscenza del nostro territorio e sono state sviluppate competenze digitali per la realizzazione dei prodotti e dei lavori conclusivi.

Finalità di I am not a robot sono gli strumenti digitali di uso quotidiano.  Alcuni ci aiutano e attraggono tanto quanto, invece, spaventano altri: ecco perché il ruolo dei docenti è includerli nella vita scolastica, per garantire che tutti i ragazzi possano beneficiarne.

Questo progetto vuole introdurre gli studenti, in modo giocoso, al pensiero del computer e sviluppare competenze di cittadinanza digitale: gli alunni hanno imparato a pianificare un compito complesso, scomponendolo, rilevandone i rischi e trovando soluzioni.

I am not a robot è stato anche un’occasione per conoscere meglio il territorio, concentrandosi in particolare sul parco del Vesuvio, che è stato oggetto di ricerche e indagini in tanti campi.

Nella settimana dal 22 al 25 maggio p.v., l’I. C. Santagata– 5°C.D ospiterà le delegazioni dei Paesi stranieri, composte da docenti e alunni, per il meeting.

In tale occasione, la manifestazione di apertura che si svolgerà alla presenza del Dirigente Scolastico, professor Nicola Di Muzio, vedrà coinvolti anche i piccoli alunni della scuola dell’infanzia (plesso di viale Tiziano e della scuola primaria di via Caportano).

Nel corso della settimana, tutti i partecipanti saranno impegnati in percorsi e laboratori legati alla tematica del coding [cioè la programmazione informatica, ndr] unitamente a laboratori creativi e di arte, sia all’interno dell’istituto sia all’esterno con la visita del Centro ENEA di Portici, di Città della Scienza di Napoli, del Parco del Vesuvio e degli Scavi di Ercolano.

Le varie attività sono state realizzate grazie alla piena collaborazione di istituti ed organizzazioni presenti sul territorio e, soprattutto, del Comune di Portici.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: