Non aver paura di denunciare

La violenza contro le donne è forse la violazione dei diritti umani più vergognosa. Non conosce nè confini nè censo. Ma non bisogna arrendersi mai e avere il coraggio di denunciare

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI | CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI – La violenza contro le donne! Non c’è giorno che le pagine della cronaca non portino alla ribalta l’ennesimo efferato episodio. Per stigmatizzare tale comportamento, l’Associazione Le Ali della Fenice ha convenuto di  trattare pubblicamente l’inquietante tema.

Lo farà in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, venerdì 25 novembre alle ore 18.45 nella sala San Massimiliano Kolbe, interna al Convento di Sant’Antonio dei Frati Minori Conventuali, sito alla via dell’Università n.74.

Immediatamente dopo i rituali saluti iniziali, rivolti ai convenuti,  fra Claudio Joris, padre guardiano della comunità francescana conventuale, introdurrà i lavori dissertando su La paura di denunciare.

Al tavolo, per esporre lem loro argomentazioni, si succederanno i Relatori:

  • l’avvocato Maria Grazia Di Colandrea, presidente dell’Associazione Le Ali della FeniceIl femminicidio: la guerra silenziosa e le vittime di violenza;
  • l’avvocato Cristina Maria De Vivo, presidente dell’Associazione Le Ali della FeniceTutela delle vittime tra associazionismo e spazi di ascolto;
  • la dottoressa Florinda Verde, assessore all’Ambiente al Comune di Portici – L’importanza della sinergia tra istituzioni, associazioni e parrocchie;
  • l’avvocato Gianluca Viscardi, consigliere del Comune di Portici – Rivoluzione culturale e nuova sensibilità per debellare la violenza.

Gli interventi saranno moderati dalla dottoressa Simona Cappelli.

Il sindaco dottor Vincenzo Cuomo, oltre al suo personale contributo, chiuderà i lavori porgendo i saluti conclusivi.

L’evento, atto di presentazione dell’Associazione Le Ali della Fenice alla cittadinanza, curato dagli avvocati Maria Grazia Di Colandrea, Cristina Maria De Vivo, Maria Esterina Pandico e dalla dottoressa Anna Covone, godrà del Patrocinio Morale del Comune di Portici e della partecipazione della Comunità del Convento di Sant’Antonio dei Frati Minori Conventuali: (Claudio Joris, Gennaro Becchimanzi, Mariano Del Piano, Gioacchino Ricca, Salvatore Robustelli, Simone Pietro Schiavone).

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Ci piace chiudere riportando un adagio pronunciato nel 1993 da Kofi Annan, Segretario Generale delle Nazioni Unite: La violenza contro le donne è forse la violazione dei diritti umani più vergognosa. Essa non conosce confini né geografia, cultura o ricchezza. Fin tanto che continuerà, non potremo pretendere di aver compiuto dei reali progressi verso l’uguaglianza, lo sviluppo e la pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: