CulturaEventiSpettacolo

IncantiAmoci a Sorrento

Nella Terra delle Sirene parte  la III edizione di IncantiAmoci a Sorrento: il nome suadente anticipa le grandi atmosfere musicali e teatrali

di Antonio Vitale

È tutto pronto per l’attesa rassegna artistica IncantiAmoci a  Sorrento, giunta ormai alla sua terza edizione, che prenderà il via giovedì 14 dicembre, proprio a Sorrento. 

Il nome suadente anticipa grandi atmosfere musicali e teatrali, come nelle intenzioni degli organizzatori che citano con motivato orgoglio, riguardo alle iniziative di spessore nella Terra delle Sirene, le parole di Ennio Flaiano: Prima vogliono essere come noi, e poi non si rendono conto che sono solo loro.

L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco avvocato Massimo Coppola, in collaborazione con l’Associazione Musiciens che cura la direzione artistica della manifestazione, la testata giornalistica Sorrentoplaytivu, EnergiaOra il Futuro è adesso e con Eduardotv , canale 88 del digitale terrest, nonché il supporto del Gruppo Sassi, ha organizza questa importante rassegna culturale dedicata  … alla musica, alla prosa e al canto di qualità e di sentimento, con la presentazione esclusiva di testi in anteprima e innovativi, non solo originali, forte dei successi riscossi dalle edizioni precedenti.

Nei luoghi della storia e nelle chiese più importanti di Sorrento, gli ospiti della città potranno assistere a spettacoli di forte coinvolgimento emotivo.

L’obiettivo è … far conoscere e promuovere l’arte e la bellezza, attraverso un percorso che parte da Napoli, ed arriva sempre a Napoli, una città dove storicamente tutte le correnti culturali, che hanno attraversato la civiltà, hanno trovato un porto sicuro e terreno fertile per svilupparsi

Dalle villanelle alla canzone napoletana, dalla prosa al cinema, le arti hanno sempre quel tocco magico dettato dall’ispirazione, dalla genialità. Grazie a molti illustri studiosi, la Città di Napoli è diventata, già durante il periodo borbonico, una delle sedi culturali più importanti d’Europa, anche dal punto di vista esoterico ed ermetico, che alchemico.

È nata così la napoletanità, e rappresentarla degnamente è stato e rimane un compito particolarmente arduo. In ogni vicolo, in ogni strada, in ogni casa, si nascondono storie, leggende vissute e raccontate, dove sogno e realtà si mischiano, creando una commistione emozionale unica, capace di definire uno stile di vita peculiare, riconosciuto in tutto il mondo.agino

Su questo coinvolgente canovaccio si sviluppa questa terza edizione, che vede ancora protagonisti a Sorrento: 

  • Nio Lauro, con Anime di Napoli il 14 dicembre nella Chiesa dell’Addolorata; 
  • M’Barka Ben Taleb in un concerto evento Una musica un Dio, il 30 dicembre nella Cattedrale; 
  • Antonio Spenillo in C’è tutta una vita da scrivere e da fumare sopra il caffè, il 3 gennaio nella Chiesa dell’Addolorata; 
  • Diego Sommaripa in Leggende napulitane il 4 gennaio nella Chiesa dell’Addolorata; 
  • Fiorenza Calogero con Ex voto,  canti alla Divinità, il 6 gennaio nella Basilica di Sant’Antonino.

Interpreti che segnano la radice di questa rassegna culturale, e attraverso le parole, le voci, tratteggiano la magia di Napoli: la città più bella e misteriosa  al mondo.

I timidi notano tutto, ma sono molto bravi a non farsene accorgere, afferma Paolo Sorrentino, quindi non fate i timidi, perché noi ce ne accorgiamo subito, sottolineano gli organizzatori e concludono con l’invito rivolto all’ampia platea: Vi aspettiamo a Sorrento per emozionarci insieme con IncantiAmoci!

Comunicazione: Teresa Lucianelli.

Con Lucia Alfano, si ringraziano per il loro impegno: Gianluca Coppola, assistente alla Direzione artistica; Alessandro Piedimonte per Positanonews, Marika Rinaldi e Rosa Ferrante per Musiciens; Monia Alloggio e Gioacchino Piedimonte per Sorrentoplaytivù.

Inoltre: 

  • Simona Fiorentino, Marianna Addolorato e Lugi D’Alise per il Comune di Sorrento; 
  • il Vicario generale Don Mario Cafiero, i parroci Don Carmine Giudici e Don Luigi Di Prisco, con Giovanni Pane dell’Arcidiocesi di Sorrento – Castellamare; 
  • Antonino Giammarino direttore artistico della Fondazione Sorrento con Antonella Moscarella e Pina Barbato;
  • Sabatino Calabrese; 
  • Maurizio Manzi.

Programma di IncatiAmoci a Sorrento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: